Blog

HAI UN PROBLEMA DI CONDENSA E MUFFA E VUOI UN SUGGERIMENTO SU COME ELIMINARLA?

Ecco per TE cinque suggerimenti da provare per liberarsene.

La condensa è un fenomeno naturale che si crea a prescindere dal tipo di finestra che abbiamo in casa ed è causata dell’eccessiva umidità (vapore acqueo) presente nell’aria.

Analizziamo alcuni dati

Una doccia in casa di cinque minuti produce un litro di vapore acqueo.

La cottura di una cena sui fornelli può produrre fino a due litri e mezzo di vapore acqueo.

Il respiro di una persona produce mezzo litro di vapore acqueo ogni quattro ore.

Nell’istante in cui questo vapore acqueo va a contatto con una superfice che è più fredda si trasforma in goccioline d’acqua.

Si possono istallare infissi di ottima qualità, coibentare le pareti che sono a contatto diretto con l’esterno, ma nonostante gli sforzi non riusciremo mai a debellare completamente questo fenomeno, specie in condizioni di elevata umidità.
Ma nonostante sia difficile evitarla del tutto ecco cinque suggerimenti che se vengono applicati quotidianamente terranno l’umidità sotto controllo.

1. La cucina, il bagno e la camera da letto sono le zone della casa dove si producono maggiori quantità di umidità e quindi le zone in cui si forma maggiore condensa, quindi basta aprire la finestra o la porta dopo aver cucinato, fatto la doccia o aver dormito.

PRIMO SUGGERIMENTO


Fai circolare l’aria nei bagni, cucina, lavanderia e camera da letto, se puoi aiutati con qualche ventola per il ricircolo dell’aria.

2. Nel punto uno abbiamo visto quanto sia importante il ricircolo dell’aria in alcuni ambienti e in situazioni particolari, dopo la doccia, dopo cucinato ecc… Oltre a questo ti basterà spalancare le finestre quando ti alzi al mattino e per altre tre quattro volte al giorno per circa tre/quattro minuti per non far freddare le pareti ed avere il giusto ricircolo

SECONDO SUGGERIMENTO


Fai il giusto ricircolo aprendo porte e finestre al massimo per tre quattro minuti.

3. Spesso in zone umide si tende a stendere i panni all’interno di casa, ma facendo ciò stiamo mettendo dentro casa non solo lo stendino ma un generatore naturale d’umidità.

TERZO SUGGERIMENTO


Non stendere i panni in casa in inverno.

4. Le piante sono utili, belle da vedere e da tenere in casa, ma sono anche un altro generatore naturale d’umidità e se in casa già abbiamo un elevato tasso di umidità non faranno altro che aumentarla.

QUARTO SUGGERIMENTO


Riduci considerevolmente il numero delle piante presenti in casa.

5. Se vivete in una situazione del genere potrebbe essere utile utilizzare uno strumento che misura il tasso di umidità dell’aria e vi avviserà quando l’aria è satura di vapore acqueo e vi indicherà il momento giusto per aprire le finestre e arieggiare casa e far tornare a livelli accettabili il tasso di umidità.

QUINTO E ULTIMO SUGGERIMENTO


Utilizza un igrometro per essere avvisato quando sarà il momento giusto per arieggiare casa.

Se inizierai già da oggi ad applicare questi semplici suggerimenti potrai ottenere dei benefici già nei prossimi mesi.

Se vuoi delle informazioni su come agire ulteriormente sul problema della condensa ed eliminazione della muffa puoi scriverci ed insieme troveremo la giusta soluzione…

Un caro saluto dallo staff di ristrutturazioni.srl